Cogne: arriva la sentenza

“La Corte d’assise e d’appello di Torino, visti gli artt. 442, 599 e 605 del Codice di Procedura Penale in parziale riforma della sentenza impugnata concede all’imputata Franzoni Annamaria le attenuanti generiche che dichiara equivalenti all’aggravate contestata e ravvisata e la condanna, calcolata la riduzione del rito, alla pena di anni 16 di reclusione”.

Giunta pochi istanti fa la sentenza di condanna a 16 anni di reclusione per Annamaria Franzoni. La Corte di Torino ha ridotto la precedente condanna con la concessione delle attenuanti generiche, ma ha giudicato la Franzoni capace di intendere e di volere al momento dei fatti.  Il Procuratore Generale,  Vittorio Corsi, ritiene che non sussistano i presupposti per l’emissione della misura cautelare, giudicando infondato un pericolo di fuga. Egli, con riferimento alla semiinfermità che non è stata concessa, ha commentato dicendo:”Non c’erano sufficienti dati per ritenere un vizio di mente”.

Angela Allegria

27 aprile 2007

In www.7magazine.it

I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: