A Catania la seconda edizione di Eureka

Tra il 23 e 25 gennaio si è tenuta a Catania, la seconda edizione di Eureka, la più importante organizzazione pan-europea per lo sviluppo e la crescita per la competitività del continente nei settori della tecnologia avanzata e della ricerca industriale. Nata da un’idea del presidente François Mitterrand e del cancelliere tedesco Helmut Kohl, Eureka conta ben trentasette Paesi membri e oltre tremila progetti realizzati di cui 619 in corso. Quest’anno l’Italia ha assunto la presidenza dell’iniziativa e ha fissato in Catania gli incontri.
Significativo l’intervento del Dott. Salvatore Coffa, Direttore R&S dell’MPA group (Micro, Power, Analog) di STMicroelectronics, il quale ha presentato le attività del gruppo nel distretto tecnologico di Catania, sottolineando il ruolo di attrazione e di crescita che essa ha esercitato in ambito territoriale nei confronti delle piccole medie imprese, italiane e non, e dell’Università.
In questa sede sono stati lanciati ben 58 nuovi progetti, di cui ben 13 con la partecipazione dell’Italia. Essi vanno dalla realizzazione di aerei senza pilota per la sorveglianza del territorio e la protezione civile, alla creazione di nuovi materiali per l’industria aeronautica; dallo sviluppo di protesi ottiche per la chirurgia oculistica avanzata alla realizzazione di nuovi strumenti farmacologici per la prevenzione e cura dell’osteoporosi e delle malattie legate all’invecchiamento; dalla messa a punto di nuovi strumenti elettronici e informatici per l’ottimizzazione del traffico, alla realizzazione di pneumatici speciali per veicoli da lavoro.
Un’ottima opportunità per Catania, centro industriale e farmaceutico ad altri livelli, ma anche per l’Italia tutta.

Angela Allegria

27 gennaio 2007

In www.7magazine.it

I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: