Il nuovo destino di Plutone, pianeta di ghiaccio

Plutone, il più lontano dei pianeti del Sistema solare non può essere considerato un pianeta, bensì un pianeta nano. Lo hanno stabilito gli specialisti dell’Unione Astronomica Internazionale (Uai), riuniti a Praga in occasione dell’ assemblea generale che ogni tre anni raccoglie gli astronomi di tutto il mondo. Essi, infatti, hanno deciso che Plutone è troppo piccolo e lontano per potersi fregiare dello status di pianeta.
Lascia così il Sistema Solare che in questo modo conta solo otto pianeti, nonostante la proposta di includere al suo interno anche i tre pianeti nani scoperti da poco: Cerere, il remotissimo corpo ghiacciato 2003 UB313 di recente scoperto e senza ancora un nome (probabilmente Xena) e Caronte.
Ma cosa si intende per pianeta nano?
Un pianeta nano è un corpo celeste che è in orbita intorno al Sole, ha massa sufficiente per essere in equilibrio idrostatico, ma, a differenza del pianeta non è l’unico corpo celeste presente nelle immediate vicinanze della sua orbita e non è un satellite di un altro pianeta.
Plutone, il quale fu scoperto presso il Lowell Observatory, in Arizona, il 18 febbraio 1930, dopo lunghe ricerche, per mezzo del confronto di lastre fotografiche impressionate pochi giorni prima, presenta una struttura molto diversa dai pianeti del nostro Sistema solare in quanto la sua superficie non è rocciosa come per i pianeti vicini al Sole, né gassosa come quelli più lontani, bensì costituita interamente di ghiaccio, roccia e metano ad essi ghiacciati.
Altra diversità è data dalla orbita che segue il pianeta: Plutone impiega 248,74 anni per effettuare il movimento di rivoluzione intorno al Sole e segue un’orbita non circolare, come i pianeti del nostro sistema, bensì molto eccentrica (0,2488) e notevolmente inclinata rispetto all’eclittica (17°7′).
Per questi motivi l’Uai ha deciso di estromettere il pianeta intitolato al dio degli inferi, fratello di Giove, dal nostro sistema solare, “declassandolo” al ruolo di pianeta nano.
«Con il declassamento di Plutone il Sistema Solare non muta. – precisa l’astrofisica Margherita Hack – Plutone è il pianeta più piccolo ed anomalo. Ha un’orbita più allungata ed inclinata sul piano lungo il quale si muovono gli altri pianeti e di recente si sono scoperti 4 o 5 pianeti limitrofi come Xena che è più grande di Plutone».

Angela Allegria
29 agosto 2006

In www.modica.info

I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: